L’accento di Chris Pratt per il film di Super Mario è fenomenale, secondo il suo produttore

Il tema degli accenti nei film sta diventando una tendenza. È tutto dovuto alle polemiche che si sono verificate per La casa di Gucci e il carattere di Lady Gaga. La cantante dà vita nel lungometraggio del regista di Gladiatore a Patrizia Reggiani, moglie (nel momento in cui si svolgono le vicende del film) di Maurizio Gucci (interpretato da Adam Driver). A quanto pare l’attrice non è riuscita a colpire nel segno con l’accento italiano che usava e ha dovuto attenersi molto al personaggio per riuscire a renderlo il più veritiero possibile.

Ora CEO e co-fondatore di Illumination, Chris Meledandri, è venuto alla ribalta per calmare le masse e parlare dell’accento che Chris Pratt si sta candidando con il personaggio di Mario per il film che si sta preparando. L’idraulico di Nintendo, come forse saprai, ha un tono unico e una serie di frasi iconiche (come “Sono io, Mario!“) che ovviamente va replicato esattamente sul grande schermo. Sembra che, per il momento, si possa tirare il fiato, perché Il lavoro di Pratt è sulla buona strada.

“Tutto quello che posso dirti è che la voce che sta facendo per Mario è fenomenale. Non vedo l’ora che la gente la senta”, ha risposto Meledandri a troppo favoloso.

Il film di Mario arriverà a dicembre 2022

Chris Pratt è accompagnato da altre stelle di lusso come Seth Roger, Anya Taylor-Joy o Jack Black tra tanti altri (quest’ultimo ricorda che ha prestato la sua voce anche per il film di Terre di confine, interpretando a Claptrap).

“Stiamo collaborando con Chris e il suo team di esperti per creare non solo un film sui personaggi con licenza, ma un nuovo pezzo di intrattenimento che dia vita a https://vandal.elespanol.comadminnoticias.pl?accion=form_crear_noticia#Super Mario Bros.. sul grande schermo per consentire a tutti di divertirsi, che conoscano o meno il gioco”, ha spiegato Miyamoto.

La cattiva notizia è che dovremo aspettare fino a Natale 2022 per vedere come è venuto fuori questo nuovo lungometraggio basato sul mondo dei videogiochi.

Adriana Zampa

"Fanatico del caffè. Amante dei viaggi professionista. Esploratore sottilmente affascinante. Nerd zombi. Creatore malvagio. Appassionato appassionato di musica."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *