Serie A: preoccupazione in Italia per la situazione di Cristiano: “Sembra un fantasma in campo”

Aggiornato

26/04/2021 –
10:49

Cristiano Ronaldo continua a parlare in Italia. Alla rabbia costante dell’attaccante portoghese, alla delicata situazione della squadra e alle voci sulla sua partenza dalla Juventus si aggiunge ora la brutta striscia di 7 sotto porta.

Sono già tre partite consecutive in cui Cristiano non ha bucato la rete rivale, qualcosa di molto significativo essendo chi è. suo Ultimo gol contro il Napoli il 7 aprile e, da allora, cattivi sentimenti intorno al crack. Questo è tuo L’astinenza più lunga dalla prima stagione con il campione italiano. A quel tempo, un infortunio lo ha portato via dal campo per un totale di 6 partite e, da allora, non è mai stato così a lungo senza una batosta.

Altro ‘fagotto’ di Cristiano in barriera: non salta e Gastn Brugman inchioda un gol a tutto campo

“Il La squadra è disconnessa, senza gioco, senza anima, con Cristiano che sembra un fantasma in campo, che si aggira, quasi disinteressato al gioco”, spiegato Corriere della Sera dopo il pareggio di domenica scorsa contro la Fiorentina. Una casacca che continua ad essere comune tra i media sportivi in ​​Italia, che temono la partenza del crack portoghese e rimpiangono il suo momento di forma e la sua apatia in un momento delicato per il club.

Cristiano non vede porta

“Cristiano, est ah?”, si chiede anche il Gazzetta dello Sport in un articolo-riassunto di quella che è stata la partita portoghese contro la Fiorentina. All’84’ non sfrutta un gran centro di Kulusevski che potrebbe sbloccare la partita. Non arrivò da poco, e partì da Firenze senza aver sparato una volta al portiere.

Pirlo difende Cristiano: “Non credo che lo multeremo”

Ho avuto alcune possibilità e nel complesso non è stato male

Andrea Pirlo, su Cristiano

Dopo aver segnato un punto, la squadra capitanata da Andrea Pirlo è cQuarto in classifica di Serie A, a tre punti di vantaggio e con una partita in più del Napoli che, se aggiunge una vittoria, pareggia all’ultimo posto che dà diritto a giocare la UEFA Champions League l’anno prossimo. Come indicato Tuttosport, non è in gioco solo il prestigio dell’ente, ma può essere in gioco anche il futuro del suo attore di riferimento. Se non si qualifica per la Champions, la Juventus non potrà assumere la sua carta e probabilmente proverà nuove sfide in Mnchester o en Pars“, dichiara questo mezzo.

Dal canto suo, il tecnico ancora una volta ha difeso 7: “Non credo che Ronaldo abbia sbagliato. Ho avuto alcune possibilità e nel complesso non è stato male. Era la squadra che avrebbe dovuto attaccare di più lo spazio e ne abbiamo visto un po’ nella ripresa, perché la Fiorentina aveva una linea alta. “

Adriana Zampa

"Fanatico del caffè. Amante dei viaggi professionista. Esploratore sottilmente affascinante. Nerd zombi. Creatore malvagio. Appassionato appassionato di musica."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *