Fu smantellato un circuito organizzato che facilitava l’uscita degli stranieri verso…

Un circuito che era attivo nel facilitare l’uscita degli stranieri dalla Grecia verso altri Paesi dell’Unione Europea, è stato smantellato dal Dipartimento di Sicurezza della Direzione della Polizia aeroportuale di Atene, da cui era stato costituito un apposito gruppo per indagare sulle informazioni.

Dopo un’operazione coordinata, sei stranieri, membri del circuito, di 57, 27, 26, 26, 24 e 26 anni, sono stati arrestati ieri nelle prime ore del mattino, in diverse case di Atene. Arrestato anche uno straniero di 39 anni per violazione della normativa sugli stranieri.

È stata intentata una causa contro di loro per formazione di un’organizzazione criminale, violazione del Codice sull’immigrazione e l’integrazione sociale e falso.

Secondo l’indagine, il circuito si è impegnato a facilitare l’uscita degli stranieri, che hanno fornito loro documenti falsi o documenti autentici di persone che somigliavano agli interessati (metodo somiglianze), li hanno trasportati in aeroporto, li hanno passati attraverso i controlli, fornendo loro i documenti necessari. e li imbarcammo sugli aerei.

Gli stranieri, per i suddetti “servizi”, hanno pagato la somma di 5.000 euro, mediante bonifico con il metodo “Hawala”, ovvero evitando l’intermediazione di istituti bancari.

Dalle perquisizioni nelle abitazioni dei colpevoli sono stati rinvenuti e sequestrati, tra l’altro, passaporti, identità di vari Paesi, numerosi documenti di viaggio, permessi di soggiorno, tessere di richiesta asilo, carte d’imbarco, foto, un gran numero di dispositivi elettronici, 4.200 euro e un pattino elettrico.

FONTE: AMPE

Gli arrestati sono stati portati alla Procura di Atene.

Adriana Zampa

"Fanatico del caffè. Amante dei viaggi professionista. Esploratore sottilmente affascinante. Nerd zombi. Creatore malvagio. Appassionato appassionato di musica."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.